Bravi autori prestati al fumetto – Parte 2

Bravi autori prestati al fumetto - Parte 2

Parte seconda: Storie dallo Spazio profondo

Un altro autore e sceneggiatore prestato al fumetto è il celebre cantautore Francesco Guccini. Il quale ha difatti sperimentato la scrittura in tutte le sue forme, scrivendo anche romanzi. La sua passione per i fumetti la deve all’amicizia con il concittadino modenese Bonvi, il celebre autore delle Sturmtruppen.

L’opera in questione si chiama Storie dello spazio profondo. Si tratta di una raccolta di storie fantascientifiche, satiriche incentrate su un uomo biondo, accompagnato da un robot saccente. I due ricordano i personaggi di Star Wars, ante litteram. Guccini, parlando della genesi dell’opera, racconta che in realtà i due personaggi rappresentano loro, ovvero l’uomo biondo Bonvi e il robot saccente Guccini. Le loro scorribande in quella Modena alternativa e contro culturale della fine degli anni sessanta, fatta di assurdi fricchettoni e discussioni accompagnate dal buon vecchio vino rosso Modenese.

Al fine il cantautore disse: “i nostri personaggi si muovevano in uno spazio profondo, che in realtà era la nostra provincia”.


Vita e morte del brigante Federigo Bobini detto “Gnicche”

La seconda opera è incentrata sulla vita del brigante Aretino Federigo Bobini detto Gnicche, che nell’Italia degli anni 60 /70 del diciannovesimo secolo, terrorizzò la città. Disegnata con uno stile underground da Francesco Rubino, che ricalca a parer mio l’atmosfera criminale dell’epoca, ne ripercorre la vita fino al tragico epilogo con la morte del brigate amante delle carte e delle balere.


Qui potete trovare tutti i miei articoli sui fumetti.

Un saluto, ci vediamo al prossimo episodio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com