Sud America a fumetti – parte 2

Sud America a fumetti - parte 2

Gea

Continua il nostro viaggio nei fumetti in Sud America, ma prima di parlare di questa storia, faccio una breve introduzione sul personaggio protagonista della serie in questione, ovvero Gea. Una delle prime serie della Bonelli auto-conclusive, composta da 18 uscite fra il 1999 e 2007, a cadenza semestrale curata interamente da Luca Enoch.

Biografia della protagonista

Gea è un’adolescente senza genitori, che si comporta come una normale ragazza di fine anni ‘90 e inizio 2000. Con la particolarità di essere il baluardo della Terra, utilizzando i suoi poteri paranormali per difendere la nostra realtà da alcuni esseri che si introducono in questa dimensione da varchi che permettono loro di attraversare la soglia tra il loro mondo e il nostro. Gli alieni in questione possono essere pacifici, oppure con intenzioni bellicose.

La trama

Quello che spinge questi esseri ad invadere la nostra realtà è per rivalsa causata da una guerra, durante la quale gli arcangeli (baluardi) precedentemente avevano vinto contro i demoni delle tradizione cristiana. La protagonista non rimane uguale a se stessa, ma cambia evolvendosi di numero in numero. Affrontando argomenti di vario genere: dal terrore della guerra, alla filosofia, fino alle religioni e teorie cosmogoniche. Le avventure si svolgono in una immaginaria città degli Stati Uniti, che somiglia molto all’Italia degli anni in cui è la serie è stata creata.

Gea numero 7 “La crociata di Clive”Sud America a fumetti

A parer mio questa è una delle avventure più significative e si svolge proprio in Sud America. Il protagonista è Clive, un ex mercenario americano che si trova in Argentina nel 1976, ai tempi della presa al potere della giunta militare. Clive collabora con i soldati argentini per eliminare gli oppositori, prelevandoli sedati e spogliati dei propri vestiti. Gettati da un aereo nella campagna in modo da eliminarli facendoli scomparire. Estinguendo così una intera generazione di giovani argentini, fra il 1976 e 1983. Clive rimane turbato da una giovane, che poco prima di essere gettata dall’aereo si risveglia e si presenta con il suo nome. Da allora perseguiterà Clive, apparendogli con la sua figura nuda. Cure psichiatriche e psicofarmaci non sortiranno alcun effetto positivo sull’ex mercenario. La sua situazione psicologica peggiorerà quando assisterà ad un duello fra Gea e un demone interdimensionale. Questa esperienza provocherà in lui il colpo di grazia, la sua mente vacillante subirà come uno shock di guerra. Dal quel momento in poi si convince di essere un angelo prescelto dal signore, iniziando a fare stragi. Perché la guerra (o come in questo caso la guerriglia) non rovinano solo la vita e le menti degli oppressi, ma anche di chi la combatte come oppressore, soprattutto quando si ritrovano ad essere delle pedine di un macabro commercio che tutti conosciamo.

Poi alcuni sostengono che il genere di questi fumetti fantasy, sia fuori dalla realtà. Quando invece…

Dandovi appuntantamento al prossimo episodio, vi lascio il link e gli altri articoli sui Fumetti.


Galleria

Gea numero 7 “La crociata di Clive”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com