Quanto è profondo l’oceano?

Quanto è profondo l'oceano?

La risposta alla domanda quanto è profondo l’oceano è tantissimo! Ma piano con gli spoiler, vediamo prima un po’ di numeri.

Il 94% delle creature viventi della Terra vive in acqua. Ci sta, considerando che più del 70% della superficie del piante è sommersa e lo sarà sempre di più man mano che si scioglieranno i ghiacciai per via dell’aumento delle temperature.

Sapete quanto abbiamo esplorato della nostra immensa riserva d’acqua? Appena il 5%.

L’oceano è diviso per altezza in varie zone

La zona Epipelagica inizia ad una profondità di 4,4 metri; in questa zona troverete vari record mondiali, dal matrimonio più in profondità, alla pedalata in apnea, il relitto del Carpathia (la nave che soccorse il Titanic).

Scendiamo a 200 metri, dove inizia la zona Mesopelagica. E’ la zona dove inizia la penombra. Qui, ad una profondità di 300 metri, troviamo il granchio gigante del Giappone, che può pesare fino a 20 kg con una lunghezza di 3,5 metri.

Questo piccolo grande BANZAI: Takaashigani, il granchio gigante

610 metri invece è la profondità massima alla quale può arrivare un sub con uno scafandro creato apposta, chiamato Ads. A 900 metri troviamo il temibile Calamaro gigante, un bestione che può arrivare fino a 12 metri di lunghezza con i suoi tentacoli.

A ben 1.100 metri inizia la zona Batipelagica, cioè la zona dove regna la totale oscurità. In questa zona la pressione è pari a quella presente sulla superficie del pianeta Venere, ben 92 bar, talmente tanti da mettere totalmente fuori uso tutte le navicelle spaziali arrivate sul pianeta dagli anni ’60. A 2.000 metri si trova un vero mostro marino: il Drago di mare nero, invisibile perché si confonde perfettamente nell’oscurità.

Idiacanthus fasciola

Scendendo più in basso, a ben 3.810 metri, si trova il relitto del Titanic. La nave inaffondabile che nella notte tra il 14 e il 15 aprile del 1912 venne squarciata da un iceberg nell’oceano Atlantico, dove morirono circa 1500 persone.

Ecco che aspetto ha il Titanic oggi, a 3810 metri nell'Atlantico | superEva

A 4.000 metri iniziano gli Abissi. Qui ci troviamo rifiuti a ben 4.600 metri e le sorgenti idrotermali più profonde a ben 4.900 metri.

A 6.000 metri inizia la zona delle Fosse oceaniche. Isis, il robot sottomarino, può arrivare in profondità fino a 6.500 metri e l’ultimo pesce trovato in vita è stato fotografato a 8.150 metri. Il punto più profondo raggiunto dall’uomo è a 10.915 metri nel 1960 con il batiscafo Trieste.

Poco più in giù arriviamo a quello che pensiamo sia il punto più profondo: 10.995 metri, nell’abisso Challenger. Pensiamo perché alcuni scienziati sono sicuri del fatto che esistano altri punti ed altri abissi ancora più profondi ma non ancora esplorati.

Incredibile scoperta!! Un

Fonte: Il lato positivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com