I gatti [veri] coreani che si illuminano al buio

I gatti [veri] coreani che si illuminano al buio

Sì, avete letto bene, ci sono gatti in Corea che si illuminano al buio. Non sono pupazzi, non sono giocattoli, sono gatti reali.

E’ una notizia vecchia di qualche anno ma che vale la pena riprendere perché continua a stupirci. Alcuni ricercatori coreani si sono divertiti a giocare con il DNA di una specifica razza felina, riuscendo a cambiare il bagliore fluorescente che emettono quando vengono illuminati con la luce ultravioletta. Di solito i gatti emettono un bagliore verde fluorescente, mentre questa razza modificata emette un bagliore rosso grazie ad una speciale proteina fluorescente rossastra.

Lo scopo di questo esperimento era ricercare, attraverso l’ingegneria genetica, alcune malattie che colpiscono anche l’uomo. In questo modo è stato possibile inserire le cellule marcate dei soggetti interessati in altri soggetti, rendendo più facile e preciso lo studio dell’evoluzione di alcune malattie e come queste si ereditano o vengono trasmesse tra diversi soggetti.

Per clonare i gatti, il team coreano ha utilizzato le cellule della pelle della madre gatta. Hanno modificato i suoi geni per renderli fluorescenti usando un virus, che è stato trapiantato negli ovuli. Gli ovuli sono stati quindi impiantati nell’utero del gatto donatore.

Ma questi gatti non sono i primi animali ad essere stati clonati con questa tecnica che chiameremo “dell’evidenziatore genetico”. Questa tecnica è stata usata anche su pesci, topi, maiali e scimmie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com