The cougar

The cougar

Crescere ti insegna che “casa” non è per forza un luogo, ma una sensazione.

C’è un’espressione molto comune che si pronuncia con fatica: “Torno a casa“.

E il motivo non dipende nemmeno dal fatto che tornare a casa significa rendersi conto che tutto è immutato, ma che l’unica cosa che è cambiata non è una cosa, sei tu!

Ti hanno sempre detto che “casa” è dove sei nato, la città che conosci da sempre, tuttavia ci son luoghi, persone che ti fanno sentire fuori dal tempo e dallo spazio, e in quel momento scopri che “casa” è qualcosa di diverso, qualcosa di più. Puoi sentirti a casa ogni volta che ad esempio varchi la porta del cougar, in quel preciso istante il tuo cuore si alleggerisce, i tuoi occhi si perdono in quelle opere d’arte, nei sorrisi e nell’empatia di chi ti accoglie, e senti che quel luogo ti ha rapito l’anima, provi un calore mai avvertito, un mix di emozioni, che prendono vita ad ogni sorso di drink, è lì che ho coltivato i miei sogni più improbabili, è lì che sono diventata ufficialmente una nomade digitale. Hai presente quando devi aprire una serratura, e cerchi la chiave giusta nel mazzo? Quando senti quel click e la porta si apre? Ecco, è quella sensazione ma amplificata per un milione di volte. La tua felicita è in tutti quei luoghi che ti fanno sentire a casa.

Per me il cougar è casa.

Angela Tambaro alias Akisha nata a Napoli, da sempre amante della letteratura, per la scrittura e la fotografia.

Un pensiero su “The cougar

  • 2 Marzo 2022 in 11:37
    Permalink

    Che magnifico testo! Fa capire che casa non è necessariamente la casa fisica, dove si ritorna alla sera dopo il lavoro, ma casa è dove veramente c’è il tuo cuore e può essere anche lontano chilometri. Un testo che fa davvero riflettere e provare emozioni forti! Brava Akisha

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

WP Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com